Condizionamento, climatizzazione e servizi ecologici

Sostituire la caldaia


La caldaia è un elemento fondamentale all’interno di una abitazione grazie alla sua capacità di produrre acqua calda per l’uso domestico e riscaldare la casa durante l’inverno. Se avete deciso di sostituire la vostra vecchia caldaia preferendola ad un'altra caldaia di tipo diverso, magari per risparmiare e ottenere prestazioni migliori.

Quando si deve operare la sostituzione di una vecchia caldaia occorre tenere conto di alcuni fattori, innanzitutto del tipo di combustibile disponibile e utilizzato. Ad esempio se avete scelto una caldaia a condensazione i vantaggi della condensazione sono maggiori nel caso di use decidete di usare come gas combustibile del metano, rispetto ad altri gas combustibili.

Ogni combustibile infatti ha un suo potete calorifero che è scientificamente e tecnicamente definito come “il calore prodotto a seguito della sua combustione completa”. Per quanto riguarda i fenomeni di condensazione il potere calorifero inferiore non prende in considerazione i fenomeni di condensazione, mentre il potere calorifero superiore tiene conto anche di questi particolari fenomeni.

Se la differenza tra il potere calorifero inferiore e il potere calorifero superiore è maggiore aumenta di conseguenza anche la quantità di calore recuperabile con la tecnica della condensazione. Per i principali gas combustibili la differenza tra potere calorifero superiore ed inferiore è calcolata dell’11% per il metano, del 6% per il gasolio e dell’8,4% per il butano.

In base alla caldaia che volete installare dunque dovete tenere conto di tantissimi fattori importanti. Per installare una caldaia a condensazione ad esempio dovrete per forza prevedere la disposizione di scarichi di condensa.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA