Salute, benessere, cosmesi

Vuoi diventare massaggiatore? Ecco qualche consiglio utile!


Massaggi, ne esistono di tantissimi tipi: quello estetico, quello fisioterapico, quello sportivo, quello rilassante, quello ayurvedico, massaggi diversi esercitati con pratiche diverse e che hanno scopi differenti.

Corsi per massaggiatori: cosa sapere

L’enorme richiesta di operatori del benessere ha spinto tantissimi istituti di formazione privata ad arricchire la propria offerta didattica con corsi pensati appositamente per chi intende iniziare la carriera di massaggiatore. Queste scuole private rilasciano degli attestati che sono, però, attestati di partecipazione e che non bastano per permettere l’apertura di centri massaggi ma indicano esclusivamente che abbiamo preso parte ad un corso dove abbiamo imparato quella tecnica o quell’altra pratica.

Questo non vuol dire che aver frequentato corsi specifici per massaggiatori sia inutile, anzi, le figure in possesso dell’attestato rilasciato dalle scuole di massaggio possono praticare quanto imparato come supporto in tutti quei luoghi dove vengono effettuati massaggi, compresi i centri massaggi.

La normativa italiana

La figura del massaggiatore è tutelata dagli articoli 3, 4, 35 e 41 della Costituzione italiana e dall’articolo 2060 del Codice Civile, può essere, quindi, legalmente esercitata purché non sfori il proprio settore invadendo l’ambito medico ed estetico. Infatti per la legge italiana, che non ha ancora una norma che regoli la professione del massaggiatore, gli unici professionisti che possono aprire un centro massaggio sono l’estetista e il fisioterapista in ragione dei percorsi di studi specifici che hanno seguito.

Lavorare come massaggiatore

Se volete aprire un centro olistico, ossia un centro benessere, bisogna far riferimento alle norme regionali (ogni regione ne ha delle sue diverse dalle altre) fermo restando che anche nel centro da noi inaugurato non possiamo operare massaggi contro gli inestetismi fisici, di esclusiva competenza di un centro estetico qualificato, o un massaggio decontratturante che può essere praticato solo da un fisioterapista ma dovremmo limitarci ai massaggi olistici che hanno come scopo quello di rilassare, ridurre la tensione e aumentare l’energia del nostro paziente.

Potete pur sempre aprire anche un centro estetico o uno di fisioterapia ma in questo caso voi fungerete solo da proprietario, non potrete comunque effettuare in prima persona i massaggi ma dovrete assumere un’estetista o un fisioterapista che dovrete investire della carica di direttore tecnico del centro e che si occuperà di praticare i massaggi riservando per voi solo i trattamenti che rientrano nell’ambito olistico.

Dopo aver ottenuto l’attestato di corso per massaggiatore potete, inoltre, scegliere di aprire una partita Iva ed esercitare questa professione come libero professionista o lavorare come dipendente in piscine, terme, centri benessere e fitness, centri estetici e medici.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA