Attività sportive, spettacolo e divertimento

La Roma sfida il Frosinone: vittoria obbligatoria


Siamo alla ventiduesima giornata di campionato e la Roma è alla quinta posizione della classifica. I punti conquistati finora dalla squadra giallorossa sono trentacinque, dodici in meno della capolista Napoli.

E’ abbastanza chiaro che ormai, per la squadra di Spalletti lo scudetto è un miraggio. La palla è rotonda, certo, ma tra il Napoli e la Roma ci sono altre tre squadre, in ordine: Juventus, Fiorentina e Inter (a pari punti).

I tempi di crisi non sembrano completamente finiti per la squadra capitolina.

Il ritorno di Spalletti

Rudi Garcìa è stato esonerato poche settimane fa e al suo posto è stato richiamato il toscano Luciano Spalletti, che aveva già allenato la squadra dal 2005 al 2010.

I tifosi romanisti hanno esultato e riposto nel toscano tutte le speranze di uscire dal tunnel della crisi. Ma per i miracoli, evidentemente, Luciano Spalletti non si è ancora attrezzato.

I problemi infatti non sembrano risolti: il gruppo giallorosso è ancora psicologicamente bloccato.

La sfida con il Frosinone

Stasera alle 20:45 la Roma sfiderà il Frosinone all’Olimpico. Dovrebbe essere un match dal finale scontato: una delle squadre più forti della serie A contro la penultima in classifica. Il Frosinone è infatti a quota 16 punti, poco sopra all’Hellas Verona.

La formazione di Spalletti è la stessa utilizzata a Torino: 3-4-2-1. Confermati Szczesny, Manolas, De Rossi, Rudiger, Pjanic, Digne, Torosidis, Vainqueur, Nainggolan, Salah, Dzeko. A disposizione del toscano rimangono Totti, la novità El Shaarawy, De Sanctis, Lobont, Emerson Palmieri, Florenzi, Castan, Gyomber, Maicon, Keita, Iago Falque, Sadiq.

Per quanto riguarda il Frosinone, la formazione più probabile è il 4-3-3: Blanchard, Chibsah, Leali; Rosi, Ajeti, Pavlovic, Kragl, Sammarco, Dionisi, Paganini, D. Ciofani. A disposizione di Stellone ci sono Gucher, Tonev, Bradi, Zappino, Soddimo, Russo, Bertoncini e Frara.

Insomma, anche considerando i nomi dovrebbero non esserci dubbi: la Roma (almeno sulla carta) dovrebbe affrontare questa sfida con la massima tranquillità.

Ma negli ultimi tempi, questo è sotto gli occhi di tutti, niente è andato come doveva per il team giallorosso. Niente è scontato: andrà a finire che se i giallorossi dovessero finalmente vincere e ritrovare le proprie capacità, la società dovrà organizzare un party in una delle belle ville per feste a Roma, di quelle che si scelgono per le grandi occasioni.

Staremo a vedere.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA