Abitazioni, lavori e servizi

Come pulire il bagno


In base ad un fresco sondaggio realizzato da “Opinion Research International” per “Kimberly-Clark”, più della metà delle persone che sono state sentite, ha dichiarato che un bagno poco pulito ha per conseguenza una bassissima stima sulle reali condizioni sanitarie di tutta la struttura, che sia un albergo, un ufficio o un ristorante. Da questa ricerca si deduce che il bagno è la stanza che deve essere più curata di tutta l’intera struttura, anche se finora purtroppo non succede sempre così. Spesso infatti si dà la preferenza ad altre zone, come la reception, la sala ristorante o qualsiasi altra zona e si trascurano i bagni che invece sono le stanze più frequentate. La media nazionale dice che ogni singola persona effettua in genere dalle 3 alle 5 visite al giorno in bagno, su un periodo di tempo di 8 ore.

 

I bagni degli alberghi, dei ristoranti e degli uffici sono frequentati ogni giorno da un enorme numero di persone e, se non li si pulisce e li si conserva con un opportuno equipaggiamento, ci si troverà ad avere sempre a che fare con degli inconvenienti come aste bloccate, bruciature di sigaretta, immondizia e carta igienica sul pavimento, per non parlare degli scarichi intasati. Per questo una ditta di pulizie a Milano seria ed efficiente dovrebbe adottare una serie di accorgimenti, per tenere le stanze dei bagni il più pulite possibili. Tra l’altro il bagno è una di quelle stanze che non si fa in tempo a pulire che è già più sporca di prima, ne sanno qualcosa le casalinghe. La ditta di pulizie a Milano in genere consiglia per le pulizie dei bagni di casa di conservare libero il bagno e di collocare gli oggetti e gli asciugamani negli appropriati armadi o pensili. Facendo così si mantiene la giusta disposizione in modo semplice e si pulisce anche molto più rapidamente.

 

L’igiene e la pulizia del water poi è indispensabile, va effettuata tutti i giorni e per farlo in modo veloce ed accurato la ditta di pulizie a Milano consiglia di usare lo scopino con del bicarbonato, agendo in questo modo: si devono cospargere le pareti interne del sanitario con del bicarbonato. Il bicarbonato va anche cosparso sullo scopino e quest’ultimo va posizionato di traverso dentro al water, lasciando il tutto così per qualche ora. Occorre poi pulire sfregando energicamente le pareti del water. Se invece si ha a che fare con delle incrostazioni, si deve usare l’aceto: si mette dell’aceto bianco diluito in acqua calda sullo scopino e poi si sfrega energicamente dove ci sono le incrostazioni. Per evitare invece la formazione delle incrostazioni, la ditta di pulizie a Milano consiglia di versare nel water l’acqua di cottura delle patate lesse: questo metodo dà un ottimo risultato, ecologico e soprattutto gratis.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA