Servizi assicurativi e finanziari

Oro: Un ciclo destinato a finire


Non bisogna essere dei brillanti economisti per capire che tutte le cose hanno un ciclo che ha un inizio e una fine, nel mercato poi questo andamento è ancora più accentuato da quelli che sono i segnali di una economia altalenante. Per un meccanismo tipicamente psicologico di protezione, quando una economia è incerta e rende insicure le persone perché magari non si vedono segnali di crescita in tal senso, le persone e non solo quelle sono propense a investire in beni definiti rifugio.

Questa loro valenza positiva li rende fondamentalmente dei beni che mettono al riparo delle ansie di mercati che con le loro continue fibrillazioni, non aiutano certamente a fare una valutazione seria e positiva di quelle che sono le reali possibilità. I mercati in questi ultimi due anni hanno manifestato grandi inquietudini, questo è stato in modo particolare il risultato di una economia che in questi ultimi anni ha registrato una forte contrazione, ricordiamo in tal senso la crisi che gli Stati Uniti hanno affrontato.

Il problema dei troppi mutui concessi con leggerezza, delle molte e molteplici ipoteche magari legate all’acquisto di una casa, ha fatto si che il mercato americano stesso immettesse dei titoli fittizi a copertura di queste che si sono rivelati poi dei veri e propri boomerang. Questo ha innescato una serie di reazioni a catena, la crisi è partita dagli Stati Uniti e ha trascinato il resto del mondo in una situazione economica molto difficile, posti di lavoro persi, economia in forte difficoltà hanno caratterizzato gli scenari degli ultimi anni.

In questa situazione fortemente incerta, l’oro è diventato una sorta di bene rifugio dove porre le speranze, mettersi al riparo da una crisi senza precedenti che ha spazzato via certezze e fondamenti del nostro vivere da tutti i punti di vista. Ora le cose stanno decisamente mutando in senso positivo, l’America sembra vivere una fase di crescita che va al di là delle più rosee previsioni, la stessa crisi europea secondo gli analisti sembra meno drammatica del previsto. Una situazione economica in ripresa, potrebbe tradursi in un 2013 molto tiepido per il metallo prezioso il quale ha conosciuto un ciclo molto positivo dai dati riportati dal sito Prezzoorousato.it. L’India stessa in questo quadro impone una dazio alle importazioni di oro maggiorato.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA