Enti, istituzioni, associazioni

CONCORSI, QUALE ALIMENTAZIONE SEGUIRE PER AFFRONTARLI BENE


Nel corso della vita la maggior parte delle persone deve affrontare degli esami o dei concorsi, siano essi per raggiungere l'obiettivo della laurea oppure per l'ottenimento di un posto di lavoro. Come qualsiasi prova, tuttavia bisogna che il soggetto si prepari adeguatamente, da tutti i punti di vista. Se per la preparazione ai concorsi militari oppure a quelli pubblici si può contare sul supporto didattico di altre persone o di enti che favoriscono la conoscenza delle materie, come può essere l'Accademia dei Concorsi nelle selezioni militari, dal punto di vista psicologico e alimentare tutto dipende dal comportamento dell'individuo. Tra i tanti fattori infatti che possono incidere sull'andamento di una prova, quello relativo all'alimentazione è uno dei più importanti. Seguire una dieta equilibrata e mirata può favorire una buona forma fisica e mentale, che aiuta nel superamento di un esame o di un concorso. Quali alimenti mangiare o evitare, quindi per prepararsi ad affrontare queste prove?  

Cosa evitare

  Sebbene si pensi essere un alimento utile a tenere alta la concentrazione e l'attenzione, il caffè si dovrebbe evitare, in quanto tende ad influire in maniera negativa sul sonno, essenziale per far "riposare" la mente e permettere a questa di assorbire le nozioni imparate durante la giornata. Altri alimenti da sconsigliare sono quelli che contengono troppi grassi o zuccheri, quali ad esempio patatine fritte, wurstel, hot dog, hamburgher, bibite gasate, in quanto appesantiscono molto la digestione e facendola diventare più lenta, rendendo più difficile tenere alta la concentrazione per il cervello. Inoltre, in estate soprattutto, si sconsiglia di bere alcolici, in quanto incidono negativamente sulla concentrazione.  

Cosa mangiare

  Innanzitutto fanno bene i carboidrati, sia pur in quantità non eccessiva, sotto forma di pasta, pane, biscotti e patate. Questi alimenti apportano tanta energia, necessaria al corpo in questa fase. Anche le proteine sono importanti, che si possono assumere mangiando della carne magra e del pesce. Ad aiutare il cervello è anche il magnesio, presente nel riso, nei carciofi, nei piselli, nella frutta secca, nei fichi e nei fagioli. Naturalmente la frutta, soprattutto di stagione, con l'apporto considerevole di vitamine, è un elemento indispensabile per il cervello e la concentrazione in generale. Per quelle persone che non possono fare a meno del dolce ed in particolare della cioccolata, è possibile mangiare quella fondente in piccole quantità, in quanto fa bene all'umore in generale.   Questi alimenti devono essere ben distribuiti durante la giornata attraverso 3 pasti canonici: colazione, pranzo e cena, intervallati da spuntini leggeri al mattino e al pomeriggio composti da frutta o yogurt. Ad un'alimentazione corretta ed equilibrata va abbinata naturalmente, soprattutto nelle fasi più stressanti di studio o di preparazione, anche una leggera e costante attività fisica, che permetta al corpo e alla mente di potersi rilassare.    


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA