Auto, motori, trasporti e servizi

Quali pneumatici scegliere per affrontare l’inverno


Come noi abbiamo bisogno di un “cambio d’abito” per affrontare la stagione fredda così anche le auto hanno bisogno del giusto equipaggiamento che varia a seconda delle temperature da affrontare, e soprattutto degli pneumatici giusti. Come sappiamo esistono pneumatici invernali, estivi e pneumatici quattro stagioni ma in realtà per affrontare l’inverno possiamo ricorrere anche a pneumatici nordici o chiodati. Fatta esclusione degli pneumatici estivi, vediamo dunque quali sono le condizioni climatiche giuste per ognuna di queste tipologie adatte alla stagione fredda.
Pneumatici invernali: in altri paesi esistono degli pneumatici definiti “da neve” mentre in Italia gli unici utili ad affrontare queste condizioni climatiche sono gli pneumatici invernali. Indicati per temperature al di sotto dei 7° C, si differenziano da quelli estivi per il tipo di battistrada realizzato in modo tale da garantire massima sicurezza anche su strade innevate, bagnate o umide, infatti riescono ad aderire stabilmente anche a queste condizioni.
Pneumatici quattro stagioni: sono probabilmente tra i più utilizzati in quanto non richiedono un cambio ogni 6 mesi, tuttavia sono un’opzione solo per affrontare inverni miti in quanto sebbene offrono prestazioni migliori di quelli estivi sono comunque inferiori a quelli invernali.
Pneumatici chiodati: sono quelli da utilizzare in situazioni davvero estreme in quanto presentano nel battistrada sporgenze metalliche indicate per affrontare condizioni di neve e ghiaccio particolarmente pericolose. In alcuni paesi europei, Italia compresa, l’uso di questo tipo di pneumatico è regolato da norme severe.
Pneumatici nordici: il nome già la dice lunga infatti questo tipo di gomme è stato creato appositamente per sopportare temperature molto basse, sotto i -10°. Questi pneumatici sono stati creati in modo tale da aderire anche su strade che restano innevate per lunghi periodi.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA