Comunicazione, visibilità e servizi aziendali

KeepCalm and pianifica il tuo matrimonio!


Finalmente la proposta di matrimonio che tanto volevi è arrivata?

Innanzitutto festeggia con le amiche, ci vuole proprio! Prenditi qualche tempo per assaporare la notizia, magari concedendoti una piccola fuga d’amore con l’uomo con cui passerai il resto della tua vita. Godetevi un po’ di romanticismo, parlate dei vostri progetti per il futuro e della vostra bellissima storia d’amore. Se ne avete voglia, fantasticate insieme su come sarà il giorno del vostro matrimonio (so che tu fantastichi fin da quando eri una bambina, ma gli uomini sono diversi, hanno bisogno di tempo per elaborare la notizia). Ci sarà un sole caldo o una romantica nevicata? Sarà in una piccola chiesetta arroccata o in una grande chiesa storica? O addirittura in Comune?

Una volta tornati a casa, cominciate a pensare agli aspetti più pratici e decisamente meno romantici, come il budget. Stabilite un capitale iniziale ed ideale che vorreste investire, badando bene però a lasciarsi un ampio margine di spesa per qualunque imprevisto o costo non preventivato. Durante le vostre chiacchierate vi sarà sicuramente capitato di parlare di quale sarà il tema delle nozze, se elegante, rustico, minimal o altro. Il tema del matrimonio (e sicuramente anche il budget) influenzerà profondamente le vostre scelte future, dalla location per il ricevimento alle bomboniere, dalla musica alle decorazioni floreali, dalla torta all’auto d’epoca. Un altro importante fattore influenzato dal tema e dal budget è la data (o come minimo la stagione delle nozze): per un matrimonio country la stagione più adatta è l’estate, mentre per un matrimonio romantico la fioritura primaverile dona agli ambienti il suo fascino.

Il passo successivo è quello di stilare una lista degli invitati (sempre tenendo conto del budget) e scegliere le location per la cerimonia e per il ricevimento successivo. Una volta scelto il luogo in cui avverrà il matrimonio è importante raccogliere le informazioni sulla documentazione richiesta per officiare il rito (sia il matrimonio in chiesa che in Comune hanno il loro iter burocratico, quindi è meglio iniziare con almeno sei mesi di anticipo). Per quanto riguarda la scelta della struttura per il ricevimento, è di cruciale importanza che essa non sia troppo lontana dalla chiesa, abbia abbastanza spazio per tutti gli invitati (prevedere un piano B in caso di mal tempo), abbia dei parcheggi, sia sicura per anziani e bambini, non abbia limiti di orari o non crei problemi sulle decorazioni floreali e sull’allestimento di un’area riservata ai musicisti.

I mesi successivi saranno molto frenetici e ricchi di impegni, tra appuntamenti per visitare le location, test per scegliere il menu, assaggi per trovare la torta nuziale, incontri con i musicisti per stabilire una scaletta di canzoni, consultazioni con il fotografo e il fiorista, prove per l’abito da sposa, il trucco e l’acconciatura. In questi casi il rischio maggiore è quello di arrivare alle nozze stravolte, così stressate e nevrotiche che vi dimenticherete qualche dettaglio per strada.

Le soluzioni sono due: assumere un weddingplanner oppure contare sulle proprie forze e magari sull’aiuto di amici e parenti. Se scegliete quest’ultima opzione, potreste aver bisogno dell’aiuto di internet, in cui sono presenti una moltitudine di portali interamente dedicati all’organizzazione di un matrimonio. di solito questi siti sono anche delle vetrine online in cui fornitori e proprietari di location pubblicano la propria attività, ognuno nella sua categoria di appartenenza.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA