Mobili e complementi d'arredo

Come riconoscere il valore degli oggetti di antiquariato


Per acquistare oggetti d'antiquariato, occorre essere davvero degli esperti? In sostanza ci sono delle tecniche, dei trucchi e delle nozioni, che bisognerebbe apprendere per essere più sicuri nella valutazione. L'osservazione e l'accortezza emergono con il tempo e l'abitudine, imparando ad esaminare gli oggetti e a rilevare i dettagli che fanno la differenza fra un autentico oggetto antico ed uno falso.

Consigli per riconoscere il valore degli oggetti di antiquariato

Bisogna sempre tener conto del fatto che la propria opinione non basta, ragion per cui quando s'intende comprare degli oggetti antichi bisogna farsi rilasciare dei certificati di garanzia ed informarsi entro quanto si può restituire l'acquisto nel caso in cui si appurasse con certezza che si tratta di un falso. Occorrerebbe inoltre se è possibile visionare dei documenti che testimonino la validità storica dell'acquisto, documenti datati magari di autenticazione.
In secondo luogo se si tratta di un oggetto molto importante è sempre bene rivolgersi a degli esperti, specie se si è alle prime armi.

Criteri di valutazione degli oggetti d'antiquariato

Quando ci si trova di fronte ad un oggetto d'antiquariato occorre osservarlo in tutte le sue parti, pezzo per pezzo fin nei dettagli.

  • Osservazione d'insieme: per prima cosa dobbiamo considerare l'oggetto d'arredo o il pezzo di mobilia nel suo insieme per constatare che non ci siano evidenti ritocchi o parti che non quadrano. La visione d'insieme ci permette anche di analizzare lo stile, se andiamo ad acquistare, ad esempio dei mobili francesi dell'epoca di Luigi XIV, dobbiamo arrivare già informati sui dettagli stilistici e sulle caratteristiche che differenziano questa tipologia di mobile antico da un'altra. Il mobile, così come il monile d'avorio piuttosto che il vaso di giada, vanno anche toccati per “sentire” le differenze. Anche l'olfatto è molto importante, un mobile d'antiquariato orientale non odora di nuovo o di fresco.
  • L'interno: se abbiamo a che fare con un mobile d'antiquariato è molto importante prendere visione anche dell'interno, di modo da verificare che anche i pezzi interni siano originali ma soprattutto non danneggiati.
  • I dettagli: i dettagli fanno la differenza, le serrature, le chiavi, gli intarsi se si tratta di un pezzo di mobilia, la luminosità, il colore e la tessitura se si tratta di gioielli o di manufatti artistici su tela, legno o tessuto e per tutti vale la questione dei materiali, un oggetto antico non può esser stato realizzato con materiali moderni. E' fondamentale ricordare che c'è molta differenza fra un oggetto realizzato a mano ed un prodotto in fabbrica, ovvero in serie, ragion per cui occorre avere un occhio ben allenato. Molto spesso i falsari non riproducono tutti i dettagli stilistici nei minimi particolari ed è lì che si può smascherare il falso.
  • Il tempo: si deve sempre fare i conti con il tempo e con le condizioni in cui l'oggetto si trovava. Un oggetto usato ed usurato dal tempo o dagli agenti atmosferici, deve mostrare i segni a meno di non esser stato tenuto in maniera impeccabile. Il tempo dunque lascia dei segni dal quale si riconosce l'antichità dell'oggetto. Un pezzo d'arredamento antico, usato ed evidentemente vecchio non è nuovo di pacca, come appena realizzato.

Questi sono tutti elementi che non vanno dati per scontati onde evitare di acquistare oggetti d'antiquariato falsi, specie quando si ha a che fare con oggetti di alto antiquariato.

Per l’alto antiquariato, in particolare, non ci si può improvvisare esperti antiquari da un giorno all’altro, per questo motivo il consiglio è sempre quello di interpellare o affidarsi a professionisti rinomati nel settore che possano mettere a disposizione la loro competenza derivante magari da anni di esperienza nel campo. Questo riguarda sia l’antiquariato di nicchia che ha a che fare con l’arredamento, come i mobili antichi come cassettiere, specchiere, tavoli, sedie antiche, lampadari etc, sia l’antiquariato dell’artigianato, come quello relativo alle maioliche antiche ad esempio oppure le giade antiche orientali, le sculture antiche di un certo valore e così via.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA