Salute, benessere, cosmesi

Metodologie d’intervento della rinoplastica Napoli


Premesso che la rinoplastica a Napoli è un’operazione chirurgica che permette di rendere migliore l’esteriorità del naso tramite la diminuzione, la risagomazione della punta o la trasformazione delle narici, che si può effettuare in anestesia locale o totale e che la degenza in ospedale dura al massimo un giorno, bisogna distinguere le varie metodologie di intervento. Prima dell’intervento di rinoplastica a Napoli è infatti fondamentale per il paziente avere un colloquio con il chirurgo estetico per spiegare quali esiti vuole raggiungere, in maniera da far cadere la scelta sulla metodologia più consona al caso in questione. Esistono infatti due metodologie principali di rinoplastica a Napoli: la rinoplastica chiusa e la rinoplastica aperta.

 

La rinoplastica chiusa è una metodologia chirurgica che si realizza con tagli minimi all’interno del naso, tramite i quali, con gli apparecchi idonei e con sistemi che si differenziano in base a come si vuole modificare la struttura del naso, si altera la parte ossea e cartilaginea dell’ossatura nasale. Per far si che il naso risulti più affilato, nell’intervento di rinoplastica a Napoli chiusa, si esegue poi la rottura delle ossa del naso, se al contrario alcune porzioni del naso devono essere ingrandite, si impiega della cartilagine che viene tolta dallo stesso setto nasale. La rinoplastica a Napoli aperta è una diversificazione dell’intervento chirurgico di rinoplastica chiusa e si realizza con incisioni sulla cartilagine che divide le narici alla base del naso: in questo modo tutte le cartilagini della punta e del setto del naso si espongono interamente. La rinoplastica a Napoli aperta, è un intervento chirurgico più macchinoso di quello chiuso, ma è molto più scrupoloso, perché il chirurgo è in grado di alterare l’ossatura ossea e le cartilagini del naso a vista.

 

Inoltre la rinoplastica a Napoli con metodologia aperta è un’operazione chirurgica un po’ più prolungata a differenza della metodologia chiusa e comporta anche una piccolissima traccia esteriore. Normalmente infatti, la rinoplastica a Napoli con metodologia chiusa non lascia nessuna cicatrice evidente, visto che i tagli si realizzano dentro al naso ed è fondamentale effettuare minime e quasi impercettibili cicatrici all’esterno solo nel caso di rifacimento delle narici o nel caso appunto della rinoplastica aperta. I risultati che si ottengono in entrambe le metodologie di rinoplastica a Napoli, sono generalmente soddisfacenti e permanenti nel tempo e questo tipo di intervento è sconsigliato sotto i 17 anni, perché prima di quell’età lo scheletro del naso non ha ancora ultimato la sua crescita.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA