Carta e servizi

Ritornano le macchine a pellicola: la nostalgia della fotografia su carta


Nonostante l’era tecnologica ci porti ogni giorno a contatto con apparecchiature sofisticate e intuitive, anche nella fotografia, così come in altri settori, si sta verificando un ‘inversione di marcia che tende a privilegiare le macchine di una volta, quelle a pellicola, che consentivano di stampare le fotografie su carta e di incollarle negli album per poi rivederle e commentarle insieme a parenti ed amici. La nostalgia della fotografia accompagna un altro ritorno nel mondo della musica, quello del vinile, ed ecco che dischi e musicassette si riaffacciano sul mercato affascinando non solo i cultori ma anche le nuove generazioni che trovano tutto ciò molto suggestivo. A confermare la tendenza di un ritorno alla fotografia su carta è l’aumento della vendita di rullini registrato a livello mondiale negli ultimi anni e la scelta di molti fotografi che dopo anni passati a scattare in digitale tornano alla pellicola o magari alternano i due formati durante la realizzazione dei servizi fotografici.

Il fascino indiscusso della fotografia di una volta

La rinascita della pellicola ha riportato in auge anche le famose Polaroid istantanee, che in realtà non sono mai morte del tutto. Negli ultimi anni, però, sono riapparse e hanno conquistato subito con le loro foto quadrate e spesso sgranate, ma immediate, pronte per essere guardate. Oggi la vendita delle Polaroid è in continuo crescendo e questo è un altro segno di come la carta sta tornando a rinascere per vivere la fotografia. Per chi invece desidera un ritorno alla cara e vecchia pellicola ma non vuole rinunciare alla tecnologia ecco Reflex, una macchina in metallo lucente che si propone di aggiornare le vecchie 35 millimetri aggiungendo però un pizzico di avanguardia. L’aspetto retrò della Reflex è dato dalla scocca che ricalca proprio quella di una volta ma funziona con la nuova tecnologia. Sul retro si può caricare una pellicola 35 millimetri, proprio come si faceva un tempo, ma la macchina è dotata di Bluetooth che permette di connetterla allo smartphone.

Passato, presente e futuro nella fotografia per effetti sorprendenti

La scelta di mettere sul mercato una macchina fotografica che ricalca sia le orme passate che le nuove tendenze offre nuovi spunti agli appassionati di questo mondo soggetto, come tanti altri settori, a costanti cambiamenti e rivoluzioni. L’idea di poter alternare sia la funzione analogica che quella digitale è uno stimolo per creare effetti sorprendenti nelle immagini. Un vero mix di tradizione e innovazione che darà modo anche ai professionisti di realizzare effetti speciali e soddisfare le esigenze di coloro che alla pellicola non vogliono rinunciare. La vecchia pellicola sta quindi subendo una sorta di resurrezione che denuncia quasi una stanchezza del mondo digitale, ma che in realtà può convivere senza alcun problema proprio grazie a prodotti come la Reflex che combinano entrambe le metodologie alla perfezione. Tra uno scatto da conservare nello smartphone e una pellicola da sviluppare c’è una bella differenza, ma il piacere di avere la fotografia su carta fa rivivere ricordi ed emozioni più di ogni altra cosa!


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA