Salute, benessere, cosmesi

Le luci giuste per truccarsi


Quante volte vi è successo di uscire di casa convinte di avere un trucco impeccabile e accorgevi alla luce del sole di avere il viso a macchie o l’ombretto troppo marcato? Tutta colpa delle luci sbagliate con le quali abbiamo l’impressione di esserci truccate bene, ma poi la realtà è tutt’altra. Al di là delle ombreggiature che richiedono ancora più attenzioni, anche il semplice gesto di stendere il fondotinta può diventare un disastro senza la giusta illuminazione. Vediamo dunque quali luci dobbiamo usare per truccarci. Se state già pensando di dover spendere una cifra per comprare le classiche postazioni trucco professionali con specchio contornato di lampadine, non preoccupatevi perché non è strettamente necessario. Non ci vuole un make up artist per capire la luce gialla è quella che ci fa sbagliare più facilmente e quindi la prima regola è quella di scegliere luci fredde (bianche) e quindi anche i neon vanno benissimo. La seconda regola da seguire quando ci trucchiamo è quello di metterci in modo da avere il viso illuminato frontalmente per evitare possibili ombre. Se non avete a disposizione un posto idoneo potete comprare direttamente uno specchio da tavolo che solitamente presenta la luce neon direttamente sulla cornice. Un altro aspetto fondamentale della luce è che non deve essere troppo vicina al viso in quanto tenderebbe a sbiancarlo, quindi l’ideale è mettere una certa distanza tra noi e le luci in modo da avere una visione reale e non falsata. Come potete vedere le regole per avere una buona illuminazione durante il trucco sono poche e semplici e non richiedono necessariamente una spesa.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA