Abitazioni, lavori e servizi

Sconto su lavori edili e idraulici


Ipotizzando di volere, a breve, rifare il proprio bagno in Torino, compresi tutti i tubi, mettere piastrelle nuove e anche i sanitari usando ovviamente un idraulico od una impresa corrispondente competente e in regola con tutte le normative vigenti, ci si potrebbe chiedere se tutti questi lavori sono passibili di detrazioni fiscali previste dalla legge nel caso di certi generi di lavori edili ed idraulici.

Tanto per essere informati in materia di queste normative bisognerebbe sapere che, oltre per i lavori stessi, ci sono detrazioni pure per chi acquista elementi per il proprio arredo bagno o per altri elementi di arredamento che vanno in ambienti soggetti ad opere di ristrutturazione.

Le cose comunque come spesso avviene nel campo delle norme legislative, articoli di legge e simili, non sono completamente chiare sia per i non addetti ai lavori che per quelli che invece possono essere più competenti. 

Quando un’opera idraulica è detraibile fiscalmente

Comunque il soggetto del rifacimento bagno da parte di un bravo idraulico di Torino o di altre parti di Italia, rientra nel campo delle azioni edili che possono beneficiare delle detrazioni fiscali dette precedentemente, in quanto sono azioni chiamate ufficialmente di “manutenzione straordinaria”.

Notare però che la cosa riguarda proprio e solamente il soggetto del rifacimento del bagno, se si decidesse di fare delle semplici azioni che richiedono un idraulico nella propria casa di Torino, tipo rimpiazzare dei pezzi di arredo bagno o cambiare le piastrelle, o altre cose di entità simile, il tutto non ricadrebbe nella categoria delle opere di manutenzione straordinaria e quindi niente detrazioni fiscali.

Però se il professionista in questione oppure la ditta facesse un lavoro più grande e magari anche complesso, tipo un rifacimento delle proprie tubature casalinghe di Torino la cosa assumerebbe un altro aspetto.
Un ulteriore aspetto e sfaccettatura della cosa rientrerebbe nel soggetto di impianti idraulici non a norma, e pertanto dovrebbero essere messi a norma tramite opportuni lavori edili. Ma per stabilire questo anche qui occorrono certe specifiche, ovverosia non è che una persona qualsiasi possa stabilirlo, deve essere un professionista del settore e comunque anche questa sfaccettatura riguarda la mole di lavori da eseguire.

Altra cosa da considerare è quanto si verrà a spendere per tutte queste operazioni edili, non si deve pensare che spendendo delle grandi cifre in edilizia casalinga si vedrà accettare la richiesta per le detrazioni fiscali. Occorre spendere cifre che stanno sotto i diecimila euro per poter essere passibile di tali detrazioni.
Certo che se si rientrasse nelle categorie accettate questo provvedimento finanziario potrebbe essere utile.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA