Attività sportive, spettacolo e divertimento

Il derby di Milano parla rossonero


Il derby, si sa, non è mai una partita come tutte le altre. Vincerlo o perderlo può voler dire salvare una stagione o rovinarla. Quello di Milano poi è sempre stato la partita dai palati fini, dove spesso si decidevano anche le sorti del campionato. Tutto questo ora è però un ricordo sbiadito. La sfida tra Milan e Inter alla fine ha visto trionfare i rossoneri per 3-0, ma la partita è stata in tendenza con gli ultimi derby: poco spettacolo, tecnicamente e tatticamente deludente. Sicuramente meglio i rossoneri che, badando molto al sodo, sono scesi in campo più determinati e concentrati dei cugini, che ormai sono in piena crisi. E' bastato al Milan fare una partita attenta per sgretolare la squadra di Mancini che ancora è alla ricerca di una propria identità, con il tecnico di Jesi che ormai cambia modulo e giocatori ad ogni partita ma, se ad inizio stagione la mossa era vincente, ora crea solo confusione.

Stagione ancora da recuperare

Un mese fa l'Inter era in testa alla classifica mentre la squadra di Mihajlovic arrancava ben distante, con la panchina del tecnico serbo che è stata più volte sul punto di saltare. Ora invece sembra essersi rotto in casa nerazzurra l'idillio tra Thohir e il Mancio, con un divorzio a fine stagione che sembra sempre più probabile. Prima però c'è ancora una stagione da salvare. Se il Milan sogna feste in bus Roma portando in trionfo la Coppa Italia (i rossoneri sono praticamente già in finale all'Olimpico a meno di clamorosi tracolli nel ritorno contro l'Alessandria, squadra che milita in Lega Pro), per l'Inter l'obiettivo terzo posto è ancora fattibile. La distanza con la Fiorentina è infatti solo di un punto, ma la rediviva Roma così come il Milan sono pronti a giocare fino alla fine le loro chance di raggiungere la qualificazione alla prossima Champions League, ormai fondamentale per i bilanci dei club. Vedendo la partita di domenica sera comunque si ha l'impressione che entrambe le milanesi non abbiano ancora quella forza necessaria per raggiungere l'obiettivo, ma anche centrare la qualificazione all'Europa League potrebbe essere un buon punto di partenza visto che quest'anno, cosa che non accadeva da anni, sia Milan che Inter sono fuori dalle competizioni continentali. Un'onta che due club che hanno fatto la storia del calcio non possono permettersi che se perpetui.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA