Nutrizione

Settore ristorazione: come compilare il curriculum vitae


Trovare lavoro, ad oggi, non è certo facile. Se siete interessati a lavorare nel settore della ristorazione, come compilare il Curriculum Vitae in maniera adeguata è ciò che dovete sapere. Vediamo cosa consiglia lo staff dell’agenzia Capitaleventi, operante da anni nel settore ristorativo e ricettivo romano. Per prima cosa ricordate che al suo interno, chiaramente, non va inserito soltanto il percorso di studi effettuato, ma anche tutte le esperienze fatte precedentemente. Pertanto se avete lavorato, anche per un breve periodo, ad esempio nel settore del banqueting o in quello della ristorazione durante particolari eventi, è importante includerlo. Trattasi infatti di informazioni e conoscenze acquisite che vanno ad arricchire il vostro bagaglio professionale. Compilare un CV per la ristorazione è simile alla stesura di uno classico: il suo obiettivo è quello di essere immediato, ovvero di descrivere in maniera semplice e diretta il valore del singolo candidato.

Se mirate ad un alto livello di ristorazione, è importante elencare l’esperienza maturata nel suddetto settore, partendo dagli studi e dai vari corsi di specializzazione effettuati nell’ambito alimentare, culinario, delle diverse tecniche sia di assaggio che, eventualmente, del perfetto abbinamento tra cibo e vino. Importanti a tal riguardo anche eventuali corsi relativi alla prevenzione e alla sicurezza sul lavoro.

A questo punto si può procedere con l’inserimento delle consuete informazioni relative alle esperienze lavorative precedenti, specificando in particolar modo: periodo di tempo trascorso, ruolo svolto (responsabile di sala, chef o cameriere) all’interno del locale e indicazioni dettagliate del ristorante ove si è svolto il proprio lavoro.

Da non sottovalutare, errore che invece molti commettono, l’opportunità di illustrare adeguatamente ulteriori capacità tecniche possedute, quali ad esempio il saper comunicare bene con altre persone, l’idoneità a lavorare all’interno di una squadra in modo proficuo o ancora, la capacità di coordinare un gruppo di lavoro in piena armonia e la conoscenza di tipologie alimentari o, in ultima analisi, la corretta somministrazione di bevande alcoliche come il vino o i liquori.

In una società sempre più cosmopolita, la conoscenza di una o più lingue straniere (inglese, francese, tedesco e spagnolo) è un requisito gradito, a volte indispensabile. Lo studio ottimale di una lingua vi permetterà di avere una marcia in più. Anche in questo caso è opportuno inserire all’interno del CV non solo il livello di comprensione della lingua in questione ma anche le competenze relative alla sua scrittura, lettura e produzione orale.

Se possedete anche capacità informatiche relative ai particolari applicativi adoperati nel settore, non avete nulla da temere nel presentare il vostro Curriculum Vitae nel settore della ristorazione. In bocca al lupo!   


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA