Abitazioni, lavori e servizi

Il concetto di sicurezza nell’ambiente domestico


Evidentemente fin troppo scontato per qualcuno parlare di sicurezza nelle nostre abitazioni per prendere in giusta considerazione l’incessante richiesta che proviene dall’intera collettività.

I nostri politici, preparatissimi per l’amor di Dio quando si parla di dinamiche sociologiche connesse alle necessità primarie connesse alla captazione dei flussi elettorali, non hanno ancora ben chiare le idee in ordine alla crescente richiesta di sicurezza nel nostro paese.

Le dinamiche che legano infatti le scelte dei cittadini alle loro decisioni all’interno delle urne non è disgiunto dalla percezione di un giusto livello di considerazione da parte della politica rispetto alle necessità del vissuto quotidiano.

Come potrebbe d’altronde essere diversamente se la qualità della vita di ciascuno di noi deve necessariamente passare attraverso le scelte che questi signori sono chiamati ad operare non solo in ambiti territoriali ristretti ma, spesso, in ambito internazionale.

Sembrerà strano, in questa sede parlare di politica ed immigrazione e, lontano da chi scrive qualsiasi pregiudizio xenofobo ma risulta piuttosto evidente come la presenza di migliaia di persone senza reddito (tra l’altro spesso non identificate) che frequentano le nostre città non contribuiscano certo ad elevare il livello di sicurezza percepita da parte della collettività.

Sottolineo di non voler creare allarmismi populistici spesso scontati in questo difficile momento storico ma ritengo altresì doveroso sottolineare come la crescente domanda di sicurezza, soprattutto in ambito domestico sia un dato di fatto difficilmente confutabile.

Non è del tutto peregrino dunque parlare di strumenti come l’antifurto casa che mai come in questo ultimo periodo sta registrando picchi di crescita sia sotto il profilo economico che tecnologico.

Le vendite infatti di questo tipo di ausili alla protezione domestica stanno determinando delle impennate mai registrate prima d’ora cui si affianca una incessante corsa alla ricerca tecnologica da parte delle aziende di settore, soprattutto italiane con risultati che definire eccezionali potrebbe risultare riduttivo..

Contestualmente, la incessante necessità di produzione, distribuzione, commercializzazione, installazione e manutenzione di prodotti di specie sta generando un evidente ritorno positivo anche e soprattutto in termini occupazionali, nel senso che se bisognerà, come sta accadendo occuparsi di questo nuovo settore, occorreranno migliaia di persone che dotate di competenze specifiche, lo facciano nel migliore dei modi.

Strano vero, amici lettori, il fatto che variazioni di tipo sociologico, connesse a dinamiche se vogliamo di portata mondiale, determinino fenomeni come quello cui stiamo assistendo negli ultimi anni.

La richiesta di maggior sicurezza da parte delle famiglie e degli imprenditori italiani che da un lato

evidenzia i peggiori aspetti di questa sorta di evoluzione sociologica, dall’altro innesca dinamiche connesse con ricadute economiche anche importanti nello specifico settore….semplicemente strano.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA