Servizi assicurativi e finanziari

Un tutor che sanziona: tempi duri per i furbetti


Recita un motto di saggezza popolare :” Per un furbo che guadagna c’è sempre un fesso che perde”, in questa frase popolare e apparentemente cruda è contenuta una realtà tipicamente italiana, conoscere le leggi e fare finta di non sapere che ci sono. Nella odierna società italiana assistiamo molte volte a situazioni nelle quali i soliti “ furbetti” nonostante le leggi chiare e scritte a caratteri cubitali, tendono a ignorare una condotta comportamentale basata sul rispetto degli altri. Il problema nasce per tutte quelle persone corrette e sono tante che rischiano magari di pagare lo scotto per persone che giocano non secondo le regole, in questo ultimo periodo complice in parte anche la crisi, sono aumentate le persone che decidono di non assicurare il proprio mezzo. Un atteggiamento prudente suggerirebbe in questi casi di tenere il veicolo in garage o comunque fermo, perché girare con un veicolo con assicurazione scaduta in caso di incidente, causa non solo un potenziale danno fisico ma anche un danno di tipo assicurativo. Causare un incidente in caso di veicolo privo di assicurazione, può innescare conseguenze da un punto di vista legale, il povero automobilista che subisce il danno si trova nella pericolosa condizione di dover agire per vie legali per avere corrisposto il danno subito. Molti non sanno però che c’è un sistema a prova di :” furbetto del quartierino”, un rilevatore elettronico che in questi ultimi anni è stato installato lungo molti tratti stradali italiani, stiamo parlando del Tutor, nato in Italia sull’esempio di altri paesi europei. Il Tutor lungo le principali arterie autostradali e alcune volte anche magari lungo tratti di tangenziali monitora le velocità media delle automobili che percorrono le autostrade, pronto a sanzionare comportamenti non corretti e a mandare direttamente a casa del pilota sprovveduto la contravvenzione. Un accordo tra Società Autostrade, compagnie assicuratrici e motorizzazione stradale sta per rendere la vita molto difficile a chi in barba alle leggi, decide di percorrere le strade italiane privo della copertura dell' assicurazione rca auto obbligatoria per legge. Le sanzioni si annunciano severissime: multa molto alta, sequestro del veicolo e confisca della patente per un anno saranno le armi a disposizione delle forze dell’ordine per scoraggiare questi comportamenti pericolosi e lesivi della sicurezza altrui.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA