Cultura, arte e artigianato

Antincendio Master


Il vecchio decreto 626/94 sostituito poi dalla legge 81/08 ha portato nel mondo del lavoro una vera e propria rivoluzione, fatta di formazione ai lavoratori e datori di lavoro, di leggi specifiche in materia di antinfortunistica e nello specifico di norme che regolano diversi aspetti della sicurezza.
Fra questi abbiamo il primo soccorso, la sicurezza antincendio, la designazione dei responsabili al rispetto delle normative, corsi per la conduzione di mezzi carico e scarico come i muletti, precise regole sulla progettazione degli impianti elettrici e sul loro utilizzo.

La sicurezza antincendio

Con l'attuazione del decreto legislativo 81/08, ogni attività sia essa industriale, commerciale, e di qualsiasi dimensione (da zero a più dipendenti), rientra in base a tabelle prestabilte da enti governativi in precise categorie di rischio, che vengono macroscopicamente suddivise in rischio basso, medio e alto.
Contrariamente a quanto si possa intuire, appartenere ad una classe di rischio basso non significa affatto il non dover provvedere alla sicurezza antincendio, ma significa di dover provvedere ad un tipo di sicurezza antincendio piuttosto che ad un altro.
In questa vera e propria giungla di normative, ci sono specialisti che aiutano altri specialisti a non cadere in situazioni di non conformità.
Antincendiomaster.it è il sito che cerchi: cassette per idranti di ogni tipo e dimensione, idranti soprasuolo, motopompe, manichette, lance uni, naspi a parete, sono solo un rapido elenco.

Spegnere il fuoco

Il fuoco è uno dei quattro elementi aristotelici, e racchiude un potere intrinseco e mitologico: è caldo, bello, utile, è fonte di energia, ma come tutti gli elementi non deve oltrepassare il limite, perchè quando lo fa, fa male davvero.
Spegnere il fuoco è più difficile di quanto si pensi, c'è una tecnica precisa e bisogna effettuare dei corsi.
Inoltre, c'è fuoco e fuoco; un conto è un ceppo che arde, un conto è una pozzanghera di benzina, tanto per fare un esempio alla pari: per spegnere il legno si usa la polvere, in quanto gettandola alla base della fiamma ne soffoca la diretta alimentazione data dall'ossigeno; per spegnere la benzina si usa la schiuma, perchè i raffinati da petrolio, peraltro liquidi, spingono la fiamma attraverso le polveri, mentre la schiuma è più adatta a trattenerla più a lungo fino al soffocamento.
Antincendiomaster.it ha tutto, ma proprio tutto quello che cerchi in base alla tua attività: il sito sulle prime appare semplice, ma in realtà possiede un bellissimo menu a tendine multiple, diviso in categorie e sottocategorie, dove trovi tutti gli estintori, tutte le naspe e molto altro, ed ogni cosa è corredata dalla sua scheda tecnica ampiamente descrittiva.

I principali prodotti estinguenti

Ho già fatto un piccolo accenno in merito ai prodotti estinguenti, ma di base è meglio conoscere almeno tutti quelli che alimentano un normale estintore manuale, anche perchè non può mancare neppure in uno studio medico senza macchinari, specie se vi lavora personale dipendente.

Essi sono:

-Polvere ABC;
si tratta dell'estinguente più comune e più utilizzato: in verità spegne un pò tutto con poche esclusioni. La polvere va gettata alla base della fiamma e la soffoca togliendo ad essa la principale fonte di alimentazione, l'ossigeno.

-Acqua pressurizzata;
hanno un'applicazione limitata, per lo più usano la forte pressione per controbattere fiamme alte, prodotte da carta, legno, plastica, tessuti ed altri rifiuti solidi.

-Schiuma;
la schiuma viene usata per estinguere il fuoco generato dagli idrocarburi in generale

-CO2 anidride carbonica
usata per gli incendi di apparecchiature elettriche ed elettroniche, in quanto non conduttiva elettricamente.

Conclusioni

Per ogni attività, sia dentista che metalmeccanico, sia medico che benzinaio, l'estintore è obbligatorio, almeno quello: bisogna solo sapere quale prendere.
Una volta effettuato il tuo acquisto, non dimenticare di programmare un piano di manutenzione con il tuo fornitore.


ISCRIVI GRATUITAMENTE LA TUA AZIENDA